Udine riparte dal Vicenza

Dopo un turno di sosta, la Rugby Udine 1928 è pronta per rituffarsi in campionato.

Domenica 6 dicembre, alle 14.30, al Gerli arriva la seconda della classe Rangers Rugby Vicenza per la settima giornata del girone 3 di serie A; l’arbitro dell’incontro sarà Stefano Roscini. I tuttineri hanno sfruttato al meglio la pausa per recuperare i tanti acciaccati. Ma dall’infermeria, purtroppo, non arrivano solo buone notizie. Dovranno sottoporsi a un intervento, infatti, Stefano Amura e Antonio Giannangeli, entrambi fermati da problemi al ginocchio. “Per Amura, purtroppo, si prevede un lungo stop – spiega il tecnico Maurizio Teghini – mentre speriamo di poter riavere in campo Giannangeli tra qualche mese. Ancora out pure Nicola Lo Schiavo, mentre sono ‘arruolabili’ Ricardo Robuschi e Tiziano Picchietti, oltre a Properzi e Sabot, che esordiranno domenica”. “Vicenza è una formazione molto pesante in mischia, quindi dovremo giocare al meglio le nostre carte, sapendo che si prospetta una gara tattica, da affrontare con la massima calma e serenità”, continua Teghini. “A questo punto della stagione, però, non possiamo fare troppi conti: dobbiamo vincere per raggiungere il terzo posto, che garantisce la matematica salvezza attraverso i play-off”. La classifica, infatti, è quanto mai equilibrata visto che, alle spalle della capolista Tarvisium (23 punti), Vicenza (18), Casale (15), Udine (14) e Valsugana (12) sono racchiuse in appena sei punti.

StampaEmail