[Campionato C2 "Top Ten Errea"] Comunicato Cadetta

 Sabato 24 gennaio all’Otello Gerli di Udine si è disputato l’atteso derby tra le squadre di vertice del campionato C2 “Top Ten Errea”.

 Rugby Udine 1928 e Pedemontana Livenza si sono affrontate a viso aperto, in una partita che ha offerto sovente sprazzi di bel gioco da entrambe le parti.

 Il risultato finale, 19 a 15 per i padroni di casa, descrive e racconta infatti una partita molto equilibrata, densa di passione e tensione e ben giocata.

 I ragazzi del Pedemontana, scesi in campo decisi a mantenere il primato in classifica, hanno condotto la parte centrale della gara, tanto da concludere il primo tempo in vantaggio 15 a 7 (due mete ed un calcio), mentre gli udinesi hanno dato il meglio all’inizio ed alla fine della partita.

 Le due mete udinesi che hanno contribuito a ribaltare il risultato e a determinare il punteggio finale sono infatti arrivate nella seconda parte della ripresa, peraltro solo quando i bianconeri si sono trovati in superiorità numerica.

 Strano, per la cronaca, che nell’ultimissima azione gli udinesi non abbiano tentato di segnare la quarta meta che avrebbe consentito loro nell’ultima gara (a Montereale Valcellina, ndr) di tentare il sorpasso in classifica proprio nei confronti dei pordenonesi.

 Ottime comunque le prestazioni di tutti giocatori in campo: sia i giovani (età media 22 anni) udinesi (che gravitano tutti nella rosa della serie A, nella quale hanno tuttavia conquistato presenze solo capitan Braccagni, Sironi, Da Col, Zorzi, Gerussi, Morandini e Godina), sia i più esperti pordenonesi hanno messo in mostra ottime qualità, offrendo uno spettacolo degno di un livello superiore.

 In classifica il Pedemontana mantiene il primato e conclude matematicamente al primo posto la prima fase; gli udinesi, come detto, giocano l’ultima partita domenica prossima a Montereale Valcellina e sono già matematicamente secondi.

 Le due squadre si affronteranno di nuovo nella seconda fase del campionato e daranno senz’altro vita a sfide altrettanto appassionate.

Share!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>